Percorso1Tappa1



titolo_01

Una colonia romana e il suo territorio venivano delimitati secondo un preciso piano regolatore che tracciava sul terreno i confini della città e degli appezzamenti agricoli da assegnare ai futuri cittadini. Questa operazione geometrica detta centuriazione era eseguita sul terreno dagli agrimensores, geometri/topografi dell’antichità, che utilizzando uno strumento chiamato “groma” misuravano, allineavano e tracciavano confini. Grazie alla cartografia e alla fotografia aerea i segni della centuriazione sono ancora ben riconoscibili, in particolare nella piana tra Sesto Fiorentino e l’Arno, e consistono in moderni limiti di proprietà, vie e fossi.