Percorso1Tappa2SDC

 


titolo_01

Secondo Dante nell’Inferno il primo padrone della città di Firenze non fu san Giovanni Battista, ma il dio Marte, al quale era dedicato un tempio che lo storico Villani identifica nel Duomo di Santo Giovanni. Nel XIV e XV secolo, dunque, si credeva che la divinità protettrice della colonia romana avesse un grande santuario nell’area ove successivamente sorse il Battistero. Ma le indagini archeologiche svolte a varie riprese sotto l’edificio non hanno mai confermato questa tradizione, portando invece alla luce i resti di una ricca abitazione privata (domus) ornata da mosaici e databile al I secolo d.C.